Opera Rock

Trama e spiegazione dell'opera


La Compagnia della Rupe presenta “OPERA ROCK” un musical frizzante e coinvolgente, cantato, ballato e recitato interamente dal vivo capace di conquistare per la sua stravaganza il pubblico attraverso una storia d’amore tinteggiata di passione e sensualità.


Christian, scrittore inglese in cerca di ispirazione e di fortuna, giunge a Parigi dove la forte industrializzazione di fine 800 permette alla Torre Eiffel di elevarsi, al Moulin Rouge di diventare uno dei locali più famosi del momento e al quartiere Monmartre di diventare il cuore pulsante della vita Bohémien, dove tutto ciò che è arte si fonde con i principi di quell’epoca: amore, libertà, verità e bellezza. Il protagonista, travolto da un vortice di ideali, passioni, emozioni e sentimenti, in modo del tutto inaspettato incrocia la sua strada con quella dei Bohémien, personaggi eccentrici, divertenti ma al contempo penetranti e intensi, appartenenti ad un mondo di cui Christian ignora l’esistenza.

Senza rendersene conto si ritrova a varcare le porte del Moulin Rouge, il regno di Harold Zidler, un luogo di perdizione dove incrocia lo sguardo della più bella e desiderata cortigiana di Parigi, Satine, innamorandosene perdutamente. La donna però non è mai stata innamorata e vende il suo amore al miglior offerente sognando di ottenere un giorno quello che da sempre desidera: diventare una vera attrice. Ciò le viene promesso dal Duca, un ricchissimo uomo pronto a spendere la sua fortuna pur di averla in esclusiva tutta per sé. Da una parte Christian, timido scrittore che le dona il suo amore, dall’altro il Duca, facoltoso uomo che le dona la sicurezza che ha sempre sognato, la donna si ritrova a fare i conti con il suo cuore e in un crescendo spasmodico inizia a sentirsi viva per la prima volta. Satine sceglierà di seguire il suo cuore preferendo Christian o si farà persuadere dal denaro del Duca? In agguato però c’è il vero antagonista della storia che con un “coup de théâtre” stravolge la vita di tutti i protagonisti e dello stesso Moulin Rouge.


Provocazione, amore e sensualità: sono le tre parole che ispirano la Compagnia della Rupe a reinventare in chiave rock questa storia amore rendendola avvincente, sensuale e a tratti lussuriosa. La Compagnia vuole mettere in scena un musical libero da schemi e da stereotipi dove l’anima rock diventa il filo conduttore intorno a cui tutto ruota. L’amore si trasfigura in erotismo, la gelosia in passionalità, il denaro in espediente, la malattia in disillusione.

L’atmosfera Bohémien parigina e la lettura visionariamente rock del musical sono mirabilmente ricreate attraverso l’insolita e difficile scelta musicale. Inaspettatamente Satine, stella del Moulin Rouge, si trasforma in una “material girl” e, come Marilyn, canta “Diamonds are a girl’s best friends”, mentre Christian è un romantico Elton John che le dedica “Your Song”. Si insinua la gelosia con “Roxanne” dei Police ma alla fine “The Show must go on” dei Queen disincanta Satine scagliandola contro la cruda realtà.

Accanto a queste pietre miliari individuiamo la firma della Compagnia della Rupe con “Goodbye Stranger” degli Supertramp, “Smells Like Teen Spirit” dei Nirvana, " Quizás, Quizás, Quizás” di Osvaldo Farrés, “Come together” dei Beatles, “Don’t worry be happy” di Bobby McFerrin , “What is love” di Haddaway, “Dream on” degli Aerosmith , “Psycho” dei Muse e “Music” di John Miles.

Scenografie e costumi eccessivi e pervasi di pizzi, pelle e paillettes, colori e luci suadenti e persuasivi, unione di diversi generi e canzoni decontestualizzate dal tempo sono le scelte stilistiche di Carlo Costa che ne ha curato la regia, la scenografia e il disegno luci e che, coadiuvato da Marcello Brinchi nella rivisitazione dell’opera e autore dei testi teatrali e musicali e da Francesco Leonardi nella realizzazione delle coreografie, danno vita a questo sensazionale “Spettacolo Spettacolare”.

Tutti i personaggi sono interpretati dagli attori della Compagnia della Rupe che da 15 anni personificano con passione e professionalità i ruoli delle opere portate in scena, nel dettaglio per il cast Artistico:

Per il cast Tecnico/Artistico:


L’unione stilistica tra musiche, scenografie e costumi, il virtuosismo tecnico, sono il marchio di fabbrica della Compagnia della Rupe e del Moulin Rouge Opera Rock.








Privacy Policy - Cookies Policy